EL MOLIM DE ME NONO

L'è `m pèz che no `l gh`è pù
El molim de me nono
Ma mi quande che podo,
vègno sempre
`ntrà le so rovine,
perché soto
gh`è ancora vive
le me raiš.
Ascolto
e ogni sas,
ogni préa
me dis qualcos:
l`è `n document
che me parla de me nono
e del so molim:
l`è n`oraziom pietrificàa.
Sol la zént
la me smariš,
ma la me fa anca pecà,
perché non la capis:
la dis che l`è demò saši
e che `ntra i saši
no pol èšerghe raiš
ne viver gnént.
(Franco Aste, Frammenti di Vita, Manfrini, Italy, 1991)